La casa del futuro è già qui: 999 modi di abitare in mostra a Milano

Si ispira al noto aforisma di Confucio “Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco” la mostra dedicata all’abitare contemporaneo di scena fino al prossimo 2 aprile nell’ambito della Triennale di Milano.

Si ispira al noto aforisma di Confucio “Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco” la mostra dedicata all’abitare contemporaneo di scena fino al prossimo 2 aprile nell’ambito della Triennale di Milano.

E’ infatti un’esposizione coinvolgente non solo da guardare ma che invita il pubblico a partecipare attraverso una serie di ambientazioni fisiche, digitali e social.

I visitatori sono chiamati a vivere la casa come esperienza, interagendo nei diversi ambienti con una serie di nuovi modi di abitare da toccare con mano, caratterizzati dalle trasformazioni tecnologiche, di costume e sociali che rendono sempre più labile il confine tra esterno ed interno.

Spostandosi da un ambiente all’altro il pubblico scopre 999 interrogativi e altrettanti modi che interpretano possibili risposte attraverso i contributi di soggetti italiani e stranieri spaziando tra le tematiche più varie dell’abitare contemporaneo.

Tra queste, ad esempio, il co-housing, il lavoro, la sostenibilità, le malattie come l’Alzheimer, il rapporto con il cibo e molto altro ancora.

Ad arricchire l’evento curato da Stefano Mirti, una serie di incontri, convegni a tema e iniziative sempre destinate al coinvolgimento del grande pubblico.

© Riproduzione riservata

DATI DELL’EVENTO

Titolo:  999. UNA COLLEZIONE DI DOMANDE SULL’ABITARE CONTEMPORANEO

Dove: Milano (Italia)

Location: Palazzo della Triennale

Date: dal 12 gennaio al 2 aprile 2018

INFO
error: Il contenuto è protetto dalla copia.